Home | Il Museo della Carta di Pescia

Il Museo della Carta di Pescia

Il Museo della Carta di Pescia ha sede in Piazza della Croce, 1 a Pietrabuona, la prima delle “castella” della Valleriana, a circa 3 km da Pescia.
Inaugurato nel 1996, è gestito dallAssociazione Museo della Carta di Pescia ETS-Onlus, che ne ha promosso il progetto, di cui attualmente fanno parte 68 soci fra privati, associazioni ed enti pubblici.

Lo scopo principale dell’Associazione è preservare e tramandare l’antica arte della lavorazione e fabbricazione della “carta a mano” e far conoscere l’importanza e l’evoluzione della produzione della carta, attività che sul territorio pesciatino è presente dalla fine del secolo XV.
La struttura dispone di spazi espositivi, aule, una biblioteca e una sala conferenze. Il Museo offre la possibilità di partecipare a laboratori didattici finalizzati a conoscere la storia della carta e le tecniche di fabbricazione, in particolare della carta a mano.
Attraverso l’utilizzo di copie dei macchinari originali i partecipanti possono creare un foglio di carta a mano seguendo le antiche tecniche dei mastri cartai.
 

Nel 2004 l’associazione ha acquisito l’antico opificio della cartiera “Le Carte”, attualmente in fase di ristrutturazione, appartenuto alla famiglia Magnani e destinato a diventare la nuova sede del Museo della Carta di Pescia.
Il Museo, che nel tempo è diventato punto di riferimento prezioso per restauratori, studiosi e bibliofili di tutto il mondo, protegge e tramanda un sapere universale dell’uomo, condiviso nel tempo e nello spazio: fare la carta.
La sua attività si rivolge ad un vasto pubblico di studiosi e studenti, appassionati e curiosi che possono esplorare l’universo carta e fare esperienza dei suoi mille segreti: dalla preziosa collezione di filigrane, tra cui quella con le effigi di Napoleone e Maria Luisa d’Austria (1812), agli strumenti e macchinari d’epoca per la creazione a mano della carta.

La missione del Museo è preservare sei secoli di tradizione, diffondendo la cultura e la conoscenza di uno dei più antichi strumenti di comunicazione: la carta.

 

 
Antica cartiera "Le Carte"

 

 

Contributi e sovvenzioni ricevute
Nel corso dell’esercizio 2018 l’associazione Museo della Carta di Pescia ETS-Onlus ha ricevuto contributi quantificabili in euro 500.000,00 da Ales Spa per il Progetto La Via della Carta in Toscana. Ales spa è soggetto di cui all’art. 2bis del D.lgs 14 marzo 2013 n.33.

Sempre nell’esercizio 2018 l’Associazione Museo della carta di Pescia ha ricevuto:
Dal Comune di Pescia euro 350,00 quale quota associativa;

Dal Comune di Villa Basilica euro 350,00 quota associativa;
Dal Comune di Porcari euro 700,00.